La sacerdotessa fece aggiogare i cavalli al suo carro e partì risalendo il fiume, ma arrivata nella parte più alta della forra i cavalli imbizzarriti trascinarono il carro nell'abisso e con esso Ypa che perì nella Dora, la stessa maniera nella quale aveva condannato a morire quasi tutto il suo popolo. Col tempo si seppe che gli stallieri della regina avevano assetato i cavalli per lungo tempo in modo che essi, alla vista dell'acqua, impazzissero e si gettassero nel vuoto senza curarsi dei pericoli.