Il conte Eugenio Brunetta d'Usseaux, deve essere considerato come il vero fondatore del movimento olimpico in Italia. Anche se venne preceduto nel tempo dal conte Ferdinando Lucchesi Palli, e dal Duca Riccardo d'Andria Carafa, i due nobili napoletani, che non hanno praticamente lasciato traccia del loro passaggio. L'assunto, trova piena conferma dall'esame della storia sportiva del nostro paese, per il periodo a cavallo dei due secoli. Eugenio Brunetta d'Usseaux è però figura praticamente sconosciuta all'interno dell'universo sportivo italiano: che pure ha sempre tenuto a conservare con grande rispetto le proprie memorie.

Brunetta fu importante riferimento per il Comitato Olimpico Internazionale e per undici anni (tra cui quelli tragici della grande guerra) ne fu segretario generale .